occhio
mosaico_learning_logo
Ecco il modo migliore per realizzare il peggior corso E-learning 1
mosaico_logo_elearning
p11
Ecco il modo migliore per realizzare il peggior corso E-learning 1

Every day, our brains are bombarded by a barrage of notifications and an onslaught of information and new content to explore and learn Yet we're also subjected to a myriad of variables that distract us.

 

Key data on the use of mobile devices, the internet and social media provide some food for thought: having access to such vast amounts of different tools and information can lead to a strong feeling of cognitive disorientation.

 

There’s a reason for all of this.

What we call the attention curve is the short frame of time when our minds are physiologically able to concentrate on a certain topic and so are primed and ready for successful learning.

Attention sky rockets and peaks in about 7 minutes, and then begins to decrease.

 

Various cognitive psychology theories agree on one thing: if the cognitive load (i.e. the amount of information that our memory has to process within a certain period of time) is too high, it may use up the cognitive resources required to learn and become gridlocked.

 

In light of these studies and theories, this easybook provides some tips to help you learn in the best way possible, stress-free and enthusiastically.

 

With this book you’ll learn:
 

•    The inbuilt mechanisms of your brain that influence learning

•    How to manage cognitive load using two key tools: content segmentation and pacing

•    The 7Minutes solution, the cornerstones when it comes to accessible, micro and mobile online training.

CONTATTACI

I 3 grandi errori da evitare quando si lancia un corso elearning

2021-02-18 05:00

mosaicoelearning

Digital learning, steve Jobs, elearning, italog, corsi elearning, based learning, unicità, e-learning heroes, business development manager,

I 3 grandi errori da evitare quando si lancia un corso elearning

shutterstock1501182848-.jpg


La crescita del nostro settore è inarrestabile. Ogni giorno vengono lanciati decine di nuovi corsi sotto forma, modello, dimensione, durata, tecnologia differente. Dalle aziende più blasonate alle organizzazioni più complesse, passando per i guru più probabili e improbabili del web, in molti perfezionano Academy e progetti digitali, o iniziano a sperimentare con il training online.



Ma tra un progetto che ha successo ed uno che non incontra il riscontro delle persone, ci sono sempre importanti differenze. Eccone alcune tra le più importanti.


 


1.


Ignorare le azioni consequenziali e la motivazione

Ingaggiare gli utenti a compiere la prima azione, come lanciare un corso, è relativamente facile. Il difficile è farli a rimanere ingaggiati per una quantità di tempo maggiore, come tutta la durata del contenuto.



Portare un utente a rimanere concentrato per più di 5 minuti, infatti, è un’impresa che può essere molto dura da superare a maggior ragione se non prevedi un design di processo che porta all’esecuzione di un click dopo l’altro, ad un’azione dentro l’altra. Come nella navigazione di un sito, che alcuni efficaci strumenti di misurazione sono in grado di tracciare nel dettaglio, devi pensare ad un percorso che parte da un punto preciso e vuole portare il fruitore ad una zona di arrivo. Il design del flow è indispensabile per chiunque voglia creare un “Engagement Loop”.


2.


Non conoscere il target

Un prodotto di successo non parte dal prodotto. Inizia dallo studio di chi lo usa, e perché. Uno dei problemi di chi distribuisce corsi online è quello di creare qualcosa che vada bene per una vastità di persone. Pensa ad una organizzazione aziendale: quante età, interessi, background, competenze e ruoli diversi ci sono? Quanta diversità!



Identificare dei gruppi di utenti può aiutarti a categorizzare e parametrizzare i contenuti focalizzandoti sui tuoi target. Questo significa che non è detto che lo stesso corso possa (e debba necessariamente) andare bene per tutti. Guarda il tuo pubblico e cerca di valorizzare il suo tempo e ottenere la sua fiducia progettando e distribuendo tante azioni formative mirate quanti sono i tuoi gruppi di utenti.


3.


Ignorare i dati

I dati ci circondano, sono ovunque e possiamo usarli per migliorare il modo in cui progettiamo la formazione. Possono aiutarci a capire, ad esempio, come si comportano gli utenti e di cosa hanno bisogno. Ma possono anche indicarci quando ne hanno bisogno, e come. L’uso dei dispositivi, il tempo di frequentazione, la modalità di fruizione sono metriche di misurazione che non possiamo ignorare per generare focus sulle attività di formazione.



Fino a qualche tempo fa mettevano i contenuti al centro dell’attenzione, per un training Information-Driven. Oggi (e domani) andiamo alla ricerca di contenuti User-Driven e User-Centered, con interazioni che sfruttano le nostre conoscenze dei dati per generare azioni che creano conseguenze e risultati immediati.



La valorizzazione del percorso passa poi anche da corsi che interpretano dati in tempo reale, dando agli studenti l’opportunità di modificare il loro percorso d’apprendimento in modo personalizzato. I corsi Performance-Based sfruttano queste tecniche per mettere le persone al centro dell’attenzione e favorire la qualità dell’apprendimento.



Per la prossima azione formativa che progetti, domandati:


  • Perché sto lavorando a questo progetto e come ingaggio il pubblico?
  • Per chi sto lavorando?
  • Che informazioni ho in mio possesso?

 



Gabriele Dovis



CEO di Mosicoelearning


 


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi colleghi ed amici usando i tasti social!

Articulate

Per acquistare o ricevere informazioni sui prodotti Articulate articulate@mosaicoelearning.it
 

Digital Learning

Per richiedere un preventivo su corsi o servizi corsi@mosaicoelearning.it

Digital Learning

Per richiedere un preventivo su corsi o servizi corsi@mosaicoelearning.it

MOSAICOELEARNING SRL 
VIA DEL MELOGRANO, 77

97100 RAGUSA RG

C.F./P.IVA: 01638210888

09321855211 – 3348437664

DPO

Per qualunque informazione e/o segnalazione riguardante la privacy e la protezione dei dati personali dpo@mosaicoelearning.it
 

Assistenza

Per richiedere assistenza o segnalare malfunzionamenti assistenza@mosaicoelearning.it
 

Assistenza

Per richiedere assistenza o segnalare malfunzionamenti assistenza@mosaicoelearning.it
 

Training

Per ricevere informazioni sulle attività di training in aula o online training@mosaicoelearning.it
 

Training

Per ricevere informazioni sulle attività di training in aula o online training@mosaicoelearning.it
 

risorsa 13

facebook
instagram
twitter
linkedin

www.mosaicoelearning.it @ All Right Reserved 2022 - Sito Realizzato da Flazio Experience

PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY | MODELLO ESERCIZIO DEI DIRITTI

k2.svg
k1.svg
k4.svg
p2.svg
k5.svg
k3.svg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder