occhio
mosaico_learning_logo
Ecco il modo migliore per realizzare il peggior corso E-learning 1
mosaico_logo_elearning
p11
Ecco il modo migliore per realizzare il peggior corso E-learning 1

Every day, our brains are bombarded by a barrage of notifications and an onslaught of information and new content to explore and learn Yet we're also subjected to a myriad of variables that distract us.

 

Key data on the use of mobile devices, the internet and social media provide some food for thought: having access to such vast amounts of different tools and information can lead to a strong feeling of cognitive disorientation.

 

There’s a reason for all of this.

What we call the attention curve is the short frame of time when our minds are physiologically able to concentrate on a certain topic and so are primed and ready for successful learning.

Attention sky rockets and peaks in about 7 minutes, and then begins to decrease.

 

Various cognitive psychology theories agree on one thing: if the cognitive load (i.e. the amount of information that our memory has to process within a certain period of time) is too high, it may use up the cognitive resources required to learn and become gridlocked.

 

In light of these studies and theories, this easybook provides some tips to help you learn in the best way possible, stress-free and enthusiastically.

 

With this book you’ll learn:
 

•    The inbuilt mechanisms of your brain that influence learning

•    How to manage cognitive load using two key tools: content segmentation and pacing

•    The 7Minutes solution, the cornerstones when it comes to accessible, micro and mobile online training.

CONTATTACI

Attenzione e apprendimento. Una questione non facile - Seconda parte

2017-06-27 13:04

mosaicoelearning

Digital learning, steve Jobs, crisi, screenr, trainer, corsi elearning, video interattivo,


Attenzione e apprendimento. Non. Così. Facile. Perché combinare attenzione e apprendimento non è facile? Negli ultimi anni i nostri limiti di attenzione si sono ridotti.


shutterstock347881685-.jpg

Cosa fa l'attenzione?

Una volta che ci rendiamo conto di tutte le cose di cui ci occupiamo, capiamo che dobbiamo superare molti problemi per aiutare le persone a partecipare e mantenere l'attenzione. L’attenzione in realtà ha un sacco di lavoro da fare, tra cui:


  •      Monitoraggio dell'ambiente contro le minacce e i cambiamenti.
  •      Ignorare le informazioni dai nostri sensi che (crediamo) non siano necessarie in quel momento.
  •      Scegliere su cosa concentrarsi, momento per momento.
  •      Aiutare la memoria a sapere cosa è importante da elaborare.

Con l'elenco delle cose a cui l’attenzione deve tenere conto, considera ciò che facciamo quando costruiamo e consegniamo formazione che può aiutare o danneggiare l'apprendimento.


Le nostre menti si concentrano molto sul primo e sul secondo aspetto, a volte a scapito degli altri. Questo è uno dei motivi per cui non si riesce a vedere una macchina che rallenta finché non si colpisce il paraurti: non riguarda il fatto di non aver prestato attenzione, semplicemente in quel momento la mente non era concentrata sui cambiamenti (sottili) che dicono che la vettura di fronte sta rallentando o fermandosi. Questo perché l’attenzione è stata probabilmente sviata da altri problemi: i commenti di un collega in una riunione, o la persona nella macchina accanto che ascolta musica a tutto volume. Le informazioni emozionalmente caricate spesso dirottano la concentrazione.


La revisione della letteratura di Wilson e Korn sull'attenzione degli studenti durante le lezioni ha trovato poca evidenza di  un consistente spazio di attenzione tra gli studenti. Le implicazioni dicono che dobbiamo fare il possibile per aumentare la capacità degli studenti di prestare attenzione e assicurarsi che gli studenti abbiano accuratamente selezionato le intuizioni più importanti.


shutterstock304643108-.jpg

Szpunar e altri autori sono giunti a conclusioni analoghe sull'attenzione durante la ricerca sulle lezioni online, dicendo che il vagare della mente è normale indipendentemente se il contenuto sia breve o lungo. Gli studenti che cercano di prestare attenzione in situazioni di distrazione, come a casa quando ci sono più attività "divertenti" che accadono intorno, hanno un più difficoltà a concentrarsi.


No alle distrazioni!

Un'evidente implicazione delle questioni sollevate in questo articolo è che ridurre le distrazioni è fondamentale. Ma i laptop sono utili o sono delle distrazioni? Tutti tendiamo alla distrazione quando usiamo il nostro computer portatile durante le lezioni, i workshop e le conferenze. È così facile distrarsi con ciò che la mente ci dice sia fondamentale in quel momento (ma che probabilmente non lo è): email, Facebook, ecc...


L'utilizzo di un computer portatile o di dispositivi mobile può avere effetti positivi sull'attenzione e sull'apprendimento, ma (e questo è un grande ma) solo quando vengono utilizzati per attività incentrate sull'istruzione, come prendere appunti e lavorare sulle attività di classe. Ma quando i computer portatili non vengono utilizzati rigorosamente per le attività legate alla classe, vediamo i seguenti risultati negativi: maggiori distrazioni, mancanza di impegno nelle attività di classe e infine meno apprendimento .


La spiegazione probabile per questo è che i computer portatili (e probabilmente anche gli smartphone) aumentano la disponibilità di distrazioni. E molte volte, quelle distrazioni sembrano importanti ma non lo sono. Unisci le distrazioni alle difficoltà di attenzione tipiche e abbiamo ottenuto una ricetta per non apprendere.


Questa situazione sembra disastrosa, ma non lo è. Ci porta semplicemente a modi specifici per adattare la formazione e tenere conto di questi problemi nella progettazione elearning.


Clicca qui per la dell'articolo!

 


Traduzione autorizzata.  Fonte.Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi o utilizza i tasti social in alto per condividerlo! 

Articulate

Per acquistare o ricevere informazioni sui prodotti Articulate articulate@mosaicoelearning.it
 

Digital Learning

Per richiedere un preventivo su corsi o servizi corsi@mosaicoelearning.it

Digital Learning

Per richiedere un preventivo su corsi o servizi corsi@mosaicoelearning.it

MOSAICOELEARNING SRL 
VIA DEL MELOGRANO, 77

97100 RAGUSA RG

C.F./P.IVA: 01638210888

09321855211 – 3348437664

DPO

Per qualunque informazione e/o segnalazione riguardante la privacy e la protezione dei dati personali dpo@mosaicoelearning.it
 

Assistenza

Per richiedere assistenza o segnalare malfunzionamenti assistenza@mosaicoelearning.it
 

Assistenza

Per richiedere assistenza o segnalare malfunzionamenti assistenza@mosaicoelearning.it
 

Training

Per ricevere informazioni sulle attività di training in aula o online training@mosaicoelearning.it
 

Training

Per ricevere informazioni sulle attività di training in aula o online training@mosaicoelearning.it
 

risorsa 13

facebook
instagram
twitter
linkedin

www.mosaicoelearning.it @ All Right Reserved 2022 - Sito Realizzato da Flazio Experience

PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY | MODELLO ESERCIZIO DEI DIRITTI

k2.svg
k1.svg
k4.svg
p2.svg
k5.svg
k3.svg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder